È possibile il cumulo, in capo alle stesse parti, di un rapporto di lavoro autonomo e uno subordinato?

Cassazione

È possibile il cumulo, in capo alle stesse parti, di un rapporto di lavoro autonomo e uno subordinato? Spetta il compenso per entrambi?

(Tribunale di Milano, 26 settembre 2012)

Alla domanda risponde il Tribunale di Milano con una recentissima sentenza depositata in data 26 settembre 2012.

La causa concerneva la pretesa di un dipendente di ottenere un compenso per lavoro autonomo in aggiunta a quello di lavoro subordinato, in relazione a prestazioni che lo stesso asseriva essere state fatte autonomamente rispetto al rapporto di lavoro subordinato.

Il Tribunale di Milano, accogliendo le difese del nostro Studio per conto della Società datrice di lavoro, respingeva le pretese, osservando che:

  1. in linea di principio il dipendente può svolgere anche prestazioni professionali di carattere autonomo per il proprio datore di lavoro;
  2. è tuttavia necessario che le prestazioni professionali non rientrino nell’oggetto del rapporto di lavoro subordinato ed occorre che il dipendente abbia ricevuto uno specifico incarico di natura professionale;
  3. oltre lo specifico incarico è necessario che l’attività sia svolta al di fuori da direttive, orari, sovraordinazioni gerarchiche, potere disciplinare del datore di lavoro e che il dipendente abbia assunto, nell’espletamento dell’incarico, piena e diretta responsabilità nei confronti di eventuali terzi e del committente e lo abbia svolto con mezzi propri.

Quanto sopra non era emerso nel caso giudicato.

(Causa curata da Stefano Beretta e Orazio Marano)

 

0

Related Posts

Il dipendente relegato in…

Il dipendente relegato in una condizione di nullafacenza non ha diritto al risarcimento se non allega e prova rigorosamente il danno subito Tribunale di Bergamo, sezione lavoro, 26 giugno 2014…
Read more

L’avvocato che dichiara di…

Corte di Cassazione, sez. II civ., sentenza 26 marzo - 23 giugno 2014 Ai sensi dell'art. 1388 cod. civ., “il contratto concluso dal rappresentante in nome e nell'interesse del rappresentato,…
Read more

Giusta causa di recesso…

Tribunale di Bologna, 10 giugno 2014 Nel caso in esame, l’agente aveva adito il Giudice del lavoro, chiedendo l’accertamento dell’illegittimità del recesso per giusta causa operato dalla preponente, con condanna…
Read more