Newsletter N° 128 Ottobre 2018

Newsletter_Ottobre_2018

Scaletta

  • La Corte Costituzionale interviene sul regime del licenziamento illegittimo nel jobs act: maggiore discrezionalità del giudice nella determinazione dell’indennità, fermi i limiti massimi e minimi.
  • Licenziamento: la (ir)rilevanza della condotta illecita extralavorativa
  • L’esecuzione di un ordine illegittimo impartito dal superiore gerarchico: rilevanza disciplinare ed applicabilità dell’art. 51 del codice penale
  • CIGS per cessazione dell’attività. Le prime indicazioni operative del Ministero
  • Privacy. Il registro dei trattamenti. Le istruzioni del Garante
  • La sentenza del mese. Gli oneri probatori che incombono sul dirigente che invoca il pagamento della retribuzione variabile
  • Lo svolgimento, da parte del lavoratore, unicamente per un breve periodo di solo alcune delle nuove mansioni preclude al Giudicante ogni valutazione circa il lamentato demansionamento
  • Scissione con contestuale cancellazione della società: in caso di mancata assegnazione del credito rimane determinante la volontà delle parti
  • Assicurazioni, Locazioni, Responsabilità
  • Osservatorio sulla cassazione
  • Il punto su: Start up apparente, poteri di verifica del Tribunale e assoggettamento a fallimento
  • Biblioteca T&P
  • Rassegna Stampa

Leggi la Newsletter di Ottobre

0

Articoli Correlati

Newsletter N° 132 Marzo…

Scaletta   APPROFONDIMENTI Nulla la sentenza di fallimento del casinò, ma ormai l’azienda non esiste più. Manifesta insussistenza del fatto posto a base del licenziamento per motivo oggettivo: ipotesi “eccezionale”, ma la reintegrazione è l’unica…
Leggi ancora

Newsletter N° 131 Febbraio…

Scaletta DIRITTO DEL LAVORO Licenziamenti collettivi. La Cassazione si pronuncia sulla mancata estensione della procedura alle rappresentanze sindacali dei dirigenti: per loro non c’è reintegrazione, ma lauto indennizzo. Lavoratori somministrati…
Leggi ancora

Newsletter N° 130 Gennaio…

Scaletta Inefficacia del licenziamento in caso di codatorialità del rapporto di lavoro Incompatibilità ambientale. Il trasferimento del lavoratore è legittimo Dimissioni annullabili se rassegnate dal lavoratore stressato ed insoddisfatto La sentenza del mese. Elementi…
Leggi ancora