In ipotesi di reintegrazione, l’indennità di mobilità costituisce aliunde perceptum ed è detraibile dall’indennizzo ex art. 18 St. Lav.

Diritto24

Diritto24 – Il Sole 24 Ore: 16/03/2017

In ipotesi di reintegrazione, l’indennità di mobilità costituisce aliunde perceptum ed è detraibile dall’indennizzo ex art. 18 St. Lav.

A cura di Tommaso Targa

“La violazione dei criteri di scelta ex art. 5 della l. 223/1991 sussiste anche quando la comunicazione di avvio della procedura di mobilità non ha adeguatamente individuato le ragioni per cui tali criteri di scelta non potevano essere individuati con riferimento all’intero stabilimento, dovendo invece essere applicati separatamente in relazione ai singoli reparti ove l’azienda ha individuato degli esuberi”

0

Related Posts

Sulla invocata risoluzione per…

di Tommaso Targa e Enrico Vella - NT+ Diritto, 15/06/2022 Nell'ambito di un rapporto di lavoro ormai logoro, una lavoratrice è rimasta assente ingiustificata per oltre sei mesi, dopo la…
Read more

Legittimo e proporzionato il…

di Federico Manfredi - Guida al Lavoro, 29/06/2022 La Cassazione ha ritenuto il licenziamento proporzionato alla gravità dei complessivi fatti addebitati, in  quanto la contestualizzazione della vicenda non legittimava la…
Read more

Eppur si muove

di Jacopo Moretti - Private, giugno 2022 Quando si reclutano nuovi relationship manager, è frequente imbattersi in patti di non concorrenza e di stabilità, "croce e delizia" per il settore…
Read more