L’accertamento della nullità del patto di non concorrenza impone al lavoratore la restituzione del corrispettivo percepito in costanza di rapporto

corsi e ricorsi

Diritto 24 – Il Sole 24 Ore: 09/01/2019
L’accertamento della nullità del patto di non concorrenza impone al lavoratore la restituzione del corrispettivo percepito in costanza di rapporto

Commento a cura dell’avv. Tommaso Targa

Trib. Udine, sentenza 16 novembre 2018

“Dopo aver rassegnato le dimissioni per giusta causa, un private banker – in vigenza di un patto di non concorrenza di prossima scadenza – ha iniziato a svolgere le stesse mansioni e funzioni presso un istituto bancario concorrente.

L’ex datrice di lavoro ha lamentato la violazione del patto di non concorrenza stipulato inter partes, nonché lo sviamento di clientela determinato dall’illegittima attività del promotore finanziario presso il competitor. “

 

Continua a leggere l’articolo >>

0

Articoli Correlati

Corsi e ricorsi nella…

Il Sole 24Ore - Diritto24: 09/12/2019  di Tommaso Targa e Leonardo Calella – Trifirò & Partners Avvocati Tanto la giurisprudenza, di legittimità e di merito, quanto la dottrina, da ormai molti…
Leggi ancora

Codici etici: il supporto…

Avvenire: 7/12/2019  Economia e Lavoro I codici etici sono documenti in cui le aziende affermano i propri valori. Non sono obbligati a farlo, siamo nell'ambito della volontarietà. Ma è un…
Leggi ancora

Il conduttore risponde dei…

ItaliaOggi:  21/11/2019 di Vittorio Provera – Trifirò & Partners Avvocati L'azienda conduttrice risponde dei debiti della subentrante, anche se la locazione è stata rinnovata solo con quest'ultima. Tale principio è stato…
Leggi ancora