La parte che agisce in giudizio temerariamente può essere condannata d’ufficio al risarcimento del danno anche in conformità con le Linee Guida Comunitarie

Diritto24

Diritto24 – Il Sole 24 Ore: 17/03/2017

La parte che agisce in giudizio temerariamente può essere condannata d’ufficio al risarcimento del danno anche in conformità con le Linee Guida Comunitarie

A cura degli avv.ti Stefano Beretta, Bonaventura Minutolo e Francesco Torniamenti

Il Giudice, qualora ravvisi la responsabilità aggravata dell’attore ex art. 96 c.p.c., per aver promosso un giudizio temerario, è tenuto – pur in mancanza di una domanda apposita del convenuto – a condannarlo al risarcimento del danno in favore della controparte, ciò anche nel rispetto dei principi e delle direttive dettati in ambito Comunitario.

0

Articoli Correlati

Corsi e ricorsi nella…

Il Sole 24Ore - Diritto24: 09/12/2019  di Tommaso Targa e Leonardo Calella – Trifirò & Partners Avvocati Tanto la giurisprudenza, di legittimità e di merito, quanto la dottrina, da ormai molti…
Leggi ancora

Codici etici: il supporto…

Avvenire: 7/12/2019  Economia e Lavoro I codici etici sono documenti in cui le aziende affermano i propri valori. Non sono obbligati a farlo, siamo nell'ambito della volontarietà. Ma è un…
Leggi ancora

Il conduttore risponde dei…

ItaliaOggi:  21/11/2019 di Vittorio Provera – Trifirò & Partners Avvocati L'azienda conduttrice risponde dei debiti della subentrante, anche se la locazione è stata rinnovata solo con quest'ultima. Tale principio è stato…
Leggi ancora