La parte che agisce in giudizio temerariamente può essere condannata d’ufficio al risarcimento del danno anche in conformità con le Linee Guida Comunitarie

Diritto24

Diritto24 – Il Sole 24 Ore: 17/03/2017

La parte che agisce in giudizio temerariamente può essere condannata d’ufficio al risarcimento del danno anche in conformità con le Linee Guida Comunitarie

A cura degli avv.ti Stefano Beretta, Bonaventura Minutolo e Francesco Torniamenti

Il Giudice, qualora ravvisi la responsabilità aggravata dell’attore ex art. 96 c.p.c., per aver promosso un giudizio temerario, è tenuto – pur in mancanza di una domanda apposita del convenuto – a condannarlo al risarcimento del danno in favore della controparte, ciò anche nel rispetto dei principi e delle direttive dettati in ambito Comunitario.

0

Related Posts

Occhio alle sanzioni

di Vittorio Provera - Private, Settembre 2022 Il tema della pattuizione di importanti incentivi per dirigenti di elevato profilo, specialmente in fase di cessazione del rapporto, è oggetto di una…
Read more

Sullo smart working controllo…

di Stefano Trifirò - Corriere della Sera, 26/09/2022 Con l'intelligenza artificiale, "negli USA, un lavoratore si è visto dimezzata la retribuzione, perché l'algoritmo non aveva tenuto conto dell'attiità lavorativa non…
Read more

Si applica la disciplina…

di Federico Manfredi - Il Quotidiano Giuridico, 21/09/22 Il Tribunale di Bergamo, sez. lav., sentenza 30 giugno 2022, n. 386, facendo applicazione dei principi espressi dalla Cassazione sul caso “riders”,…
Read more