La responsabilità del datore di lavoro per infortunio da Covid-19, alla luce delle recenti indicazioni dell’Inail

collegato lavoro

A cura di Tommaso Targa e Leonardo Calella (Trifirò & Partners Avvocati)

Con la circolare n. 22 del 20 maggio 2020, l’Inail è intervenuto (per la seconda volta in poco tempo) sul discusso tema delle responsabilità datoriali da contagio Covid-19 nei luoghi di lavoro ex art. 42 del D. L. 18/2020 (cosiddetto decreto “Cura Italia“).

La vaghezza della suddetta disposizione – che assicura la tutela assicurativa ai dipendenti colpiti dal coronavirus nello svolgimento dell’attività lavorativa – ha fatto insorgere ab origine, negli interpreti e operatori economici, significativi dubbi applicativi.

Leggi l’intero articolo qui!

0

Articoli Correlati

Il distacco transfrontaliero dei…

di Enrico Vella – Trifirò & Partners Avvocati Nella Gazzetta Ufficiale n. 229 del 15 settembre 2020 è stato pubblicato il decreto legislativo n. 122 del 15 settembre 2020 che…
Leggi ancora

Il voto dei creditori…

di Francesco Autelitano, Partner, Trifirò & Partners 1. Voto e volontà negoziale del ceto creditorio L’approvazione della proposta del debitore, da parte del ceto creditorio, costituisce uno dei momenti salienti,…
Leggi ancora

Il potenziale dello smart…

di Salvatore Trifirò - Il Sole 24 Ore, 01/09/2020 Mentre negli anni 80 in Italia con alcuni intraprendenti imprenditori veniva data vita a forme di lavoro autonomo cosiddette atipiche (quelle…
Leggi ancora