Le novità per il Mercato del lavoro previste nel Programma Nazionale di Riforma

collegato lavoro

Commento a cura degli avv.ti Luca Peron e Diego Meucci, Trifirò & Partners Avvocati

In data 6 luglio 2020 il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al Programma Nazionale di Riforma (PNR), documento programmatico con il quale l’Esecutivo punta al rilancio della crescita attraverso l’innovazione, la sostenibilità, l’inclusione sociale e la coesione territoriale.

Tra le azioni ipotizzate riguardanti il “Mercato del Lavoro” l’attenzione è posta sul rafforzamento delle politiche attive del lavoro (con una probabile revisione del Reddito di Cittadinanza), il sostegno congiunturale all’occupazione (con interventi di riforma degli ammortizzatori sociali), il completamento del potenziamento dell’operatività dei centri per l’impiego (rafforzandone il coordinamento), il sostegno alle politiche volte a promuovere una migliore conciliazione fra vita e lavoro (dove il riferimento implicito è alla ventilata riforma dello smart working), l’attuazione di politiche di gender mainstreaming volte alla promozione della parità di genere e il rafforzamento del sistema di prevenzione e protezione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Leggi l’intero articolo qui!

0

Articoli Correlati

Il temporary management

a cura dell’avv. Tommaso Targa – Trifirò & Partners Avvocati Cosa si intende per temporary management? Di solito, con questa espressione, ci si riferisce alla assegnazione ad un manager di comprovata…
Leggi ancora

La nozione di insubordinazione…

Commento a cura dell'avv. Antonio Cazzella – Trifirò & Partners Avvocati La recente sentenza n. 13411 del 1° luglio 2020, pronunciata dalla Corte di Cassazione in una fattispecie di licenziamento disciplinare,…
Leggi ancora

Le novità introdotte dalla…

Luca Peron e Diego Meucci – Trifirò & Partners Avvocati È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 180 del 18 luglio 2020, la Legge 17 luglio 2020, n. 77, con la…
Leggi ancora