Legittimo e proporzionato il licenziamento del dipendente che aggredisca verbalmente il datore

cresce il peso della consulenza

di Federico Manfredi – Guida al Lavoro, 29/06/2022

La Cassazione ha ritenuto il licenziamento proporzionato alla gravità dei complessivi fatti addebitati, in  quanto la contestualizzazione della vicenda non legittimava la dipendente ad insultare apertamente ed immotivatamente il datore di lavoro, con oggettivo disvalore aziendale, e conseguente irrimediabile frattura del vincolo fiduciario fra le parti.

Leggi l’intero articolo qui!

0

Related Posts

Il permesso di controllare

di Marina Tona - Diritto del Lavoro, Forbes, 22/11/2022 Il permesso di controllare A settembre la Suprema Corte ha ritenuto legittimo il licenziamento di un lavoratore che aveva richiesto e…
Read more

Forti divergenze sul lavoro…

di Federico Manfredi - Diritto del Lavoro, il Sole 24 Ore, 15/11/2022 Forti divergenze sul lavoro non integrano straining del dipendente La Suprema Corte pone un ulteriore tassello interpretativo, coerente…
Read more

Preliminare, uscire è costoso

di Vittorio Provera - Diritto del Lavoro, Italia Oggi, 14/11/2022 Preliminare, uscire è costoso Il promittente venditore paga la caparra e il lucro cessante Leggi l’intero articolo qui!
Read more