Licenziamento per assenza ingiustificata: le pretese ragioni di salute, che impediscono al lavoratore di prendere servizio in seguito a trasferimento, devono essere da lui rigorosamente dimostrate

collegato lavoro

Diritto 24 – Il Sole 24 Ore: 06/11/2018
Licenziamento per assenza ingiustificata: le pretese ragioni di salute, che impediscono al lavoratore di prendere servizio in seguito a trasferimento, devono essere da lui rigorosamente dimostrate

Commento a cura dell’avv. TommasoTarga

Tribunale di Messina, sentenza 26 ottobre 2018

“Con la sentenza in commento, emessa al termine della fase di opposizione di un procedimento con “rito Fornero”, il Tribunale di Messina ha ritenuto legittimo il licenziamento per giusta causa intimato a un dipendente che, temporaneamente trasferito per ragioni tecnico organizzative presso una sede diversa da quella di adibizione, ha rifiutato di prendere ivi servizio, ritenendo il provvedimento aziendale incompatibile con la propria situazione di salute.

 

Continua a leggere l’articolo >>

0

Related Posts

Politiche di remunerazione nelle…

di Francesco Autelitano - Dirittobancario.it, 04/01/2022 1. Ragioni dell’Aggiornamento della Circolare n. 285/2013 e principali novità In data 4 dicembre 2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 37° Aggiornamento…
Read more

Smart working oltre la…

di Stefano Trifirò - L'Economia, 6/12/2021 "Nel lockdown le aziende per far fronte all'emergenza sanitaria hanno dovuto improvvisare nuove forme di lavoro, come quello agile. Ma è anche scaturito un…
Read more

Compensi, vertici srl all’asciutto

di Vittorio Provera - ItaliaOggi, 24/11/2021 Tra l'amministratore di srl e la società sussiste un rapporto di immedesimazione organica, tuttavia il diritto al compenso ha una sua connotazione autonoma, con…
Read more