Licenziamento per assenza ingiustificata: le pretese ragioni di salute, che impediscono al lavoratore di prendere servizio in seguito a trasferimento, devono essere da lui rigorosamente dimostrate

collegato lavoro

Diritto 24 – Il Sole 24 Ore: 06/11/2018
Licenziamento per assenza ingiustificata: le pretese ragioni di salute, che impediscono al lavoratore di prendere servizio in seguito a trasferimento, devono essere da lui rigorosamente dimostrate

Commento a cura dell’avv. TommasoTarga

Tribunale di Messina, sentenza 26 ottobre 2018

“Con la sentenza in commento, emessa al termine della fase di opposizione di un procedimento con “rito Fornero”, il Tribunale di Messina ha ritenuto legittimo il licenziamento per giusta causa intimato a un dipendente che, temporaneamente trasferito per ragioni tecnico organizzative presso una sede diversa da quella di adibizione, ha rifiutato di prendere ivi servizio, ritenendo il provvedimento aziendale incompatibile con la propria situazione di salute.

 

Continua a leggere l’articolo >>

0

Related Posts

Eppur si muove

di Jacopo Moretti - Private, giugno 2022 Quando si reclutano nuovi relationship manager, è frequente imbattersi in patti di non concorrenza e di stabilità, "croce e delizia" per il settore…
Read more

Conflitto di interessi, contratti…

di Vittorio Provera - ItaliaOggi, 20/06/2022 KO l'accordo concluso dall'amministratore in conflitto di interessi. Il contratto concluso dall'Amministratore delegato di una Società per azioni con altra società di cui era…
Read more

Licenziamento del dirigente apicale:…

di Tommaso Targa - NT+ Diritto, 07/06/2022 Con sentenza n. 17689/2022 , pubblicata il 31 maggio 2022, la Cassazione torna a pronunciarsi su un tema dibattuto: quello dei limiti del…
Read more