Licenziamento per assenza ingiustificata: le pretese ragioni di salute, che impediscono al lavoratore di prendere servizio in seguito a trasferimento, devono essere da lui rigorosamente dimostrate

Indennità tutele crescenti

Diritto 24 – Il Sole 24 Ore: 06/11/2018
Licenziamento per assenza ingiustificata: le pretese ragioni di salute, che impediscono al lavoratore di prendere servizio in seguito a trasferimento, devono essere da lui rigorosamente dimostrate

Commento a cura dell’avv. TommasoTarga

Tribunale di Messina, sentenza 26 ottobre 2018

“Con la sentenza in commento, emessa al termine della fase di opposizione di un procedimento con “rito Fornero”, il Tribunale di Messina ha ritenuto legittimo il licenziamento per giusta causa intimato a un dipendente che, temporaneamente trasferito per ragioni tecnico organizzative presso una sede diversa da quella di adibizione, ha rifiutato di prendere ivi servizio, ritenendo il provvedimento aziendale incompatibile con la propria situazione di salute.

 

Continua a leggere l’articolo >>

0

Articoli Correlati

DOLO DELL’ASSICURATORE: QUANDO LA…

Diritto 24 - Il Sole 24 Ore: 15/04/2019 Commento a cura dell'avv. Bonaventura Minutolo e Francesco Torniamenti, Studio Trifirò & partner avvocati  Trib. Milano 13 marzo 2019 Il dolo dell'assicuratore non…
Leggi ancora

Un caso di applicazione…

Diritto 24 - Il Sole 24 Ore: 10/04/2019 A cura dell'avv. Tommaso Targa - Trifirò & Partners Avvocati Trib. Napoli sentenza 26 febbraio 2019 n. 1366 La sentenza in commento ha…
Leggi ancora

Licenziamento per giusta causa…

Diritto 24 - Il Sole 24 Ore: 09/04/2019 A cura dell'avv. Tommaso Targa - Trifirò & Partners Avvocati Con la sentenza in commento, la Suprema Corte ha affrontato nuovamente il tema…
Leggi ancora