Privacy: con l’entrata in vigore del regolamento europeo è necessario ottenere un nuovo “consenso”?

Diritto24

Diritto24 – Il Sole 24 Ore: 06/11/2017

Privacy: con l’entrata in vigore del regolamento europeo è necessario ottenere un nuovo “consenso”?

Commento a cura degli avv.ti Damiana Lesce, Paola Lonigro e Valeria De Lucia

“La oramai prossima efficacia operativa del Regolamento 2016/679 (25 maggio 2018) pone una serie di interrogativi. Tra gli altri, la validità del consenso al trattamento dei dati raccolto, sotto la vigenza del Codice Privacy, prima della sua entrata in vigore e, quindi, la eventuale necessità di dover procedere ad una nuova raccolta del consenso

0

Related Posts

La lotta alle discriminazioni…

di Mariapaola Rovetta - Responsabilità Sociale, 2/08/2022 Quando si parla di sostenibilità e di social responsibility all’interno delle aziende e, in generale, degli ambienti di lavoro per renderli vivibili, armonici e, di conseguenza,…
Read more

Licenziamenti, il criterio di…

di Federico Manfredi - Guida al Lavoro, 02/08/2022 La Corte costituzionale pur nel dichiarare inammissibili le questioni di legittimità sollevate in via incidentale dal Tribunale del Lavoro di Roma, ha…
Read more

La portata applicativa dell’accordo…

di Tommaso Targa e Leonardo Calella - NT+ Diritto, 19/07/2022 Con ordinanza numero 21450 del 6 luglio 2022 , la Corte di Cassazione ha confermato il proprio orientamento secondo cui…
Read more