Diritto Civile

Newsletter N° 132 Marzo 2019

Scaletta   APPROFONDIMENTI Nulla la sentenza di fallimento del casinò, ma ormai l’azienda non esiste più. Manifesta insussistenza del fatto posto a base del licenziamento per motivo oggettivo: ipotesi “eccezionale”, ma la reintegrazione è l’unica tutela applicabile.   LE NOSTRE SENTENZE Non è discriminatorio applicare al lavoratore invalido lo stesso periodo di comporto previsto per tutti gli altri dipendenti (Trib.…

Newsletter N° 131 Febbraio 2019

Scaletta DIRITTO DEL LAVORO Licenziamenti collettivi. La Cassazione si pronuncia sulla mancata estensione della procedura alle rappresentanze sindacali dei dirigenti: per loro non c’è reintegrazione, ma lauto indennizzo. Lavoratori somministrati in sostituzione di personale assente per ferie; gli oneri di specificazione della causale. Somministrazione fraudolenta. Indicazioni operative dell’INL. LE NOSTRE…

Newsletter N° 130 Gennaio 2019

Scaletta Inefficacia del licenziamento in caso di codatorialità del rapporto di lavoro Incompatibilità ambientale. Il trasferimento del lavoratore è legittimo Dimissioni annullabili se rassegnate dal lavoratore stressato ed insoddisfatto La sentenza del mese. Elementi rilevanti ai fini della qualificazione del rapporto di lavoro (autonomo o subordinato) tra un medico e una struttura sanitaria Litiga con il collega e lo…

Newsletter N° 129 Novembre 2018

Scaletta Licenziamenti e tutele crescenti: discrezionalità “vincolata” del Giudice nella quantificazione dell’indennità risarcitoria Decreto Dignità: il Ministero del Lavoro fornisce le prime indicazioni interpretative in tema di contratto a termine e di somministrazione Il contratto di lavoro a chiamata dopo il Decreto Dignità: una possibile alternativa? Il dipendente non può…

Newsletter N° 128 Ottobre 2018

Newsletter_Ottobre_2018
Scaletta La Corte Costituzionale interviene sul regime del licenziamento illegittimo nel jobs act: maggiore discrezionalità del giudice nella determinazione dell'indennità, fermi i limiti massimi e minimi. Licenziamento: la (ir)rilevanza della condotta illecita extralavorativa L'esecuzione di un ordine illegittimo impartito dal superiore gerarchico: rilevanza disciplinare ed applicabilità dell'art. 51 del codice…

Newsletter T&P N°127 Settembre 2018

Newsletter Settembre 2018 (PDF) Pubblicato il decreto legislativo di armonizzazione al GDPR: novità in materia di lavoro, sanzioni e piccole e medie imprese La sentenza del mese. Intermediazione vietata di manodopera. Interazione tra committente ed appaltatore. Gli oneri probatori del lavoratore e la rilevanza della prova documentale La contestazione disciplinare…

Newsletter T&P N°126 Agosto 2018

Newsletter Agosto 2018 (PDF) Il nuovo contratto a termine. Convertito in legge il “Decreto Dignità” La registrazione di conversazioni e di video sul luogo di lavoro: comportamento disciplinarmente rilevante o legittimo esercizio del diritto di difesa? Lavoratore rifiuta di trasferirsi e viene licenziato: nel giudizio di opposizione al licenziamento non può contestare il trasferimento se non l’ha impugnato nei…

Newsletter T&P N°125 Luglio 2018

Newsletter Luglio 2018 (PDF) Decreto Dignità. In tema di contratti a termine solo un maggior turn-over Autorizzazione al controllo a distanza dei lavoratori. Se richiesta per ragioni di sicurezza, occorre il dvr. La nuova Direttiva 2018/957: la modifica al distacco transnazionale e l’estensione della disciplina alle agenzie di somministrazione Il…

Newsletter T&P N°124 Giugno 2018

Newsletter Giugno 2018 (PDF) GDPR. I primi ricorsi (e non sono pochi) riguardano il consenso al trattamento dei dati Tabella comparativa tra il codice privacy e GDPR. Quando la pubblicazione tramite Facebook configura un comportamento rilevante ai fini della giusta causa di recesso Durante l’assenza dal lavoro per malattia, svolge attività che ne pregiudicano la guarigione:…

Newsletter T&P N°123 Maggio 2018

Newsletter Maggio 2018 (PDF) Privacy. Nessuna moratoria per l’efficacia delle sanzioni. Fake news o poca chiarezza? Garante privacy: nuove FAQ sul responsabile della protezione dei dati (RPD, o Data Protection Officer), in ambito privato. Licenziamento per ragioni organizzative: obbligo di repechage e potere discrezionale del giudice Esonero contributivo sulle nuove assunzioni: le istruzioni operative dell’INPS con la Circolare 2 marzo 2018,…