Diritto del lavoro

Sullo smart working controllo informato

di Stefano Trifirò – Corriere della Sera, 26/09/2022 Con l’intelligenza artificiale, “negli USA, un lavoratore si è visto dimezzata la retribuzione, perché l’algoritmo non aveva tenuto conto dell’attiità lavorativa non spesa davanti al pc, ma di fatto svolta, o non ripresa dalle telecamere”. Leggi l’intero articolo qui!

Si applica la disciplina della subordinazione alla promotrice di telefonia

di Federico Manfredi – Il Quotidiano Giuridico, 21/09/22 Il Tribunale di Bergamo, sez. lav., sentenza 30 giugno 2022, n. 386, facendo applicazione dei principi espressi dalla Cassazione sul caso “riders”, ha ritenuto che si debba applicare la disciplina del contratto di lavoro subordinato alla co.co.co. avente ad oggetto la promozione di contratti di telefonia svolta […]

Controlli del lavoratore mediante agenzie investigative, i paletti della Cassazione

cresce il peso della consulenza

di Federico Manfredi – Guida al Lavoro, 20/09/2022 La Cassazione torna a chiarire i confini di legittimità dei cc.dd. controlli esterni mediante agenzie investigative, ritenendo illegittima l’attività investigativa svolta fuori dai locali aziendali, se avvenuta nell’orario di lavoro. Infatti, durante l’espletamento dell’attività lavorativa da parte dipendente, il controllo da parte di soggetti terzi delegati dal […]

Licenziabile la dipendente assente per due volte alla visita medica

di Federico Manfredi – Quotidiano Più, 19/09/2022 La Cassazione, con l’ordinanza 6 settembre 2022 n. 26199, ha ritenuto che il rifiuto di presentarsi alla visita medica aziendale di idoneità alle nuove mansioni assegnate configura “grave insubordinazione”, nonostante la dipendente avesse contestato un demansionamento da parte dell’azienda. Leggi l’intero articolo qui!

La lotta alle discriminazioni è già nella Costituzione

di Mariapaola Rovetta – Responsabilità Sociale, 2/08/2022 Quando si parla di sostenibilità e di social responsibility all’interno delle aziende e, in generale, degli ambienti di lavoro per renderli vivibili, armonici e, di conseguenza, più produttivi bisogna considerare anche l’importanza della lotta contro le discriminazioni di cui tanto si parla. È vero che manca una normativa per combatterle, ma […]

Licenziamenti, il criterio di distinzione fra datori per numero di dipendenti non attua un’efficace tutela

cresce il peso della consulenza

di Federico Manfredi – Guida al Lavoro, 02/08/2022 La Corte costituzionale pur nel dichiarare inammissibili le questioni di legittimità sollevate in via incidentale dal Tribunale del Lavoro di Roma, ha lanciato un ultimatum più che un monito al Legislatore affinché intervenga in modo trasversale e complessivo sui criteri distintivi tra regimi applicabili ai diversi datori […]

La portata applicativa dell’accordo collettivo in deroga all’art. 2112 cod. civ. e il diritto del dipendente all’assunzione presso l’impresa subentrante

nt+ diritto

di Tommaso Targa e Leonardo Calella – NT+ Diritto, 19/07/2022 Con ordinanza numero 21450 del 6 luglio 2022 , la Corte di Cassazione ha confermato il proprio orientamento secondo cui il diritto all’assunzione alle dipendenze dell’azienda cessionaria, in forza di un accordo collettivo concluso dalle parti sociali ai sensi del quinto comma dell’ art. 47 […]

Rompere il soffitto di cristallo

logo forbes

di Marina Olgiati – Forbes, luglio 2022 Processi e strumenti di selezione, misure di conciliazione di vita e lavoro, politiche di inclusione e criteri adottati per la progressione di carriera: questi i dati richiesti alle aziende nel rapporto periodico sull’occupazione maschile e femminile. Con l’obiettivo di individuare diseguaglianze di genere. Leggi l’intero articolo qui!

Sindaci, l’ignoranza non scusa

Debiti

di Vittorio Provera – ItaliaOggi, 11/07/22 I sindaci di società di capitali che hanno omesso un’adeguata attività di vigilanza sugli atti degli amministratori posti in essere in presenza di a una causa di scioglimento della Società, non possono invocare un esonero di responsabilità per essere stato tenuti all’oscuro dei medesimi o per aver assunto la […]

Stock option, si applica il regime di tassazione al momento di esercizio del diritto di opzione

cresce il peso della consulenza

di Federico Manfredi – Guida al Lavoro, 05/07/22 La Cassazione ha ritenuto che, in materia di determinazione del reddito di lavoro dipendente, il regime di tassazione da applicare alle stock option deve essere individuato sulla base della normativa vigente al momento dell’esercizio del diritto di opzione da parte del dipendente, giacché è in tale momento […]