Jobs Act: quando l’utopia diviene distopia

lavoro diritti europa

a cura dell’Avv. Salvatore Trifirò

Il bel libro di Stefano Giubboni già nel titolo – “Anni difficili. I licenziamenti in Italia in tempi di crisi” – ci riporta in un baleno in un passato tutt’ora vivo: in quegli anni infuocati che a partire dalla metà degli anni ’60 fino alla fine degli anni ’70, sono dai più ricordati come l’archè di quelle branche del diritto che si riscontrano nel diritto del lavoro e nel diritto sindacale odierno.
Allora come oggi il ceto imprenditoriale viene chiamato in causa.
Allora ha reagito ai picchettaggi, alle reintegrazioni forzose sul posto di lavoro in forza dell’art. 18 Statuto Lavoratori, ovvero alle reintegrazioni di migliaia di dipendenti in forza dell’art. 28 della stessa Legge sotto la forte spinta delle OO. SS. sostenute dai cosiddetti Pretori d’assalto.

Leggi l’intero articolo qui!

0

Related Posts

Eppur si muove

di Jacopo Moretti - Private, giugno 2022 Quando si reclutano nuovi relationship manager, è frequente imbattersi in patti di non concorrenza e di stabilità, "croce e delizia" per il settore…
Read more

Conflitto di interessi, contratti…

di Vittorio Provera - ItaliaOggi, 20/06/2022 KO l'accordo concluso dall'amministratore in conflitto di interessi. Il contratto concluso dall'Amministratore delegato di una Società per azioni con altra società di cui era…
Read more

Licenziamento del dirigente apicale:…

di Tommaso Targa - NT+ Diritto, 07/06/2022 Con sentenza n. 17689/2022 , pubblicata il 31 maggio 2022, la Cassazione torna a pronunciarsi su un tema dibattuto: quello dei limiti del…
Read more