Tutela dell’ambiente e Codice Etico aziendale

di Mariapaola Rovetta – Centro Responsabilità Sociale, 09/05/22

L’ 8 febbraio 2022  è una data importante, perché il Parlamento, sulla base delle norme che prevedono la possibilità di una revisione costituzionale, senza necessità di ricorrere al referendum, ha inserito tra i diritti costituzionalmente garantiti la tutela dell’ambiente e degli animali, in linea con la Carta di Nizza, la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea. Più nello specifico, sono stai modificati gli artt. 9 e 41 della Carta Costituzionale. Al primo, che  prevede La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica, è stata aggiunta la frase: la tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni.

Leggi l’intero articolo qui!

0

Related Posts

Sulla invocata risoluzione per…

di Tommaso Targa e Enrico Vella - NT+ Diritto, 15/06/2022 Nell'ambito di un rapporto di lavoro ormai logoro, una lavoratrice è rimasta assente ingiustificata per oltre sei mesi, dopo la…
Read more

Legittimo e proporzionato il…

di Federico Manfredi - Guida al Lavoro, 29/06/2022 La Cassazione ha ritenuto il licenziamento proporzionato alla gravità dei complessivi fatti addebitati, in  quanto la contestualizzazione della vicenda non legittimava la…
Read more

Eppur si muove

di Jacopo Moretti - Private, giugno 2022 Quando si reclutano nuovi relationship manager, è frequente imbattersi in patti di non concorrenza e di stabilità, "croce e delizia" per il settore…
Read more