Cessione di ramo d’azienda, contrasto giurisprudenziale sulla portata della Direttiva Europea in materia

Diritto24

Diritto24 – Il Sole 24 Ore: 13/07/2018
Cessione di ramo d’azienda, contrasto giurisprudenziale sulla portata della Direttiva Europea in materia

Commento a cura dell’avv. Vittorio Provera

“Una questione di rilevante interesse, ancora fortemente dibattuta in giurisprudenza a livello nazionale ed europeo, è relativa all’individuazione dei requisiti necessari affinché una struttura aziendale possa qualificarsi, in concreto, come ramo di azienda, ai sensi dell’art. 2112 c.c., ai fini della continuità presso il cessionario dei rapporti di lavoro instaurati con l’impresa cedente. Il tema assume connotati problematici nelle ipotesi in cui, oggetto del trasferimento, sia sostanzialmente un gruppo di dipendenti, cioè nei casi in cui l’attività esercitata si fondi essenzialmente sulla mano d’opera.“.

0

Related Posts

La lotta alle discriminazioni…

di Mariapaola Rovetta - Responsabilità Sociale, 2/08/2022 Quando si parla di sostenibilità e di social responsibility all’interno delle aziende e, in generale, degli ambienti di lavoro per renderli vivibili, armonici e, di conseguenza,…
Read more

Licenziamenti, il criterio di…

di Federico Manfredi - Guida al Lavoro, 02/08/2022 La Corte costituzionale pur nel dichiarare inammissibili le questioni di legittimità sollevate in via incidentale dal Tribunale del Lavoro di Roma, ha…
Read more

La portata applicativa dell’accordo…

di Tommaso Targa e Leonardo Calella - NT+ Diritto, 19/07/2022 Con ordinanza numero 21450 del 6 luglio 2022 , la Corte di Cassazione ha confermato il proprio orientamento secondo cui…
Read more