Giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo: oneri probatori dell’assicurato nei confronti dell’assicuratore

Diritto 24 - Il Sole 24 Ore

Diritto 24 – Il Sole 24 Ore: 08/03/2019

A cura degli avv.ti Bonaventura Minutolo e Francesco Torniamenti

Nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, il creditore opposto, benché convenuto formalmente, è sostanzialmente attore ed è quindi onerato, ai sensi dell’art. 2697 c.c., a provare i fatti costitutivi della pretesa già azionata in sede monitoria. Pertanto, è tenuto a riprodurre, nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, i documenti comprovanti il proprio credito, a nulla rilevando se tali documenti sono già stati prodotti contestualmente al deposito del ricorso per decreto ingiuntivo.

Così ha statuito il Tribunale di Roma all’esito di un giudizio, promosso dall’assicuratore, in opposizione ad un decreto ingiuntivo notificatogli dall’assicurato, con cui era stato ingiunto il pagamento del valore di riscatto di una polizza vita arrivata a scadenza.

Continua a leggere l’articolo >>

0

Articoli Correlati

Come funziona il riscatto…

Forbes: 25/03/2019 A cura degli avv.ti Stefano Trifirò e Mariapaola Rovetta Il riscatto del corso di laurea è un istituto che permette di valorizzare ai fini pensionistici il periodo del corso di…
Leggi ancora

Manifesta insussitenza del fatto…

Diritto 24 - Il Sole 24 Ore: 25/03/2019 A cura dell'avv. Antonio Cazzella - Trifirò & Partners Avvocati Con la recente sentenza n. 7167 del 13 marzo 2019 la Suprema Corte…
Leggi ancora

Campione d’Italia, Preatoni punta…

Il Sole 24 Ore: 22/03/2019 Ernesto Preatoni punta sul Casinò di Campione d'Italia. L'immobiliarista e finanziere milanese ha in mente un piano articolato: non solo riaprire la casa da gioco…
Leggi ancora