Giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo: oneri probatori dell’assicurato nei confronti dell’assicuratore

collegato lavoro

Diritto 24 – Il Sole 24 Ore: 08/03/2019

A cura degli avv.ti Bonaventura Minutolo e Francesco Torniamenti

Nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, il creditore opposto, benché convenuto formalmente, è sostanzialmente attore ed è quindi onerato, ai sensi dell’art. 2697 c.c., a provare i fatti costitutivi della pretesa già azionata in sede monitoria. Pertanto, è tenuto a riprodurre, nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, i documenti comprovanti il proprio credito, a nulla rilevando se tali documenti sono già stati prodotti contestualmente al deposito del ricorso per decreto ingiuntivo.

Così ha statuito il Tribunale di Roma all’esito di un giudizio, promosso dall’assicuratore, in opposizione ad un decreto ingiuntivo notificatogli dall’assicurato, con cui era stato ingiunto il pagamento del valore di riscatto di una polizza vita arrivata a scadenza.

Continua a leggere l’articolo >>

0

Related Posts

Politiche di remunerazione nelle…

di Francesco Autelitano - Dirittobancario.it, 04/01/2022 1. Ragioni dell’Aggiornamento della Circolare n. 285/2013 e principali novità In data 4 dicembre 2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 37° Aggiornamento…
Read more

Smart working oltre la…

di Stefano Trifirò - L'Economia, 6/12/2021 "Nel lockdown le aziende per far fronte all'emergenza sanitaria hanno dovuto improvvisare nuove forme di lavoro, come quello agile. Ma è anche scaturito un…
Read more

Compensi, vertici srl all’asciutto

di Vittorio Provera - ItaliaOggi, 24/11/2021 Tra l'amministratore di srl e la società sussiste un rapporto di immedesimazione organica, tuttavia il diritto al compenso ha una sua connotazione autonoma, con…
Read more