Licenziamento del dirigente apicale: il difficile compromesso tra obbligo di fedeltà e diritto di critica

nt+ diritto

di Tommaso Targa – NT+ Diritto, 07/06/2022

Con sentenza n. 17689/2022 , pubblicata il 31 maggio 2022, la Cassazione torna a pronunciarsi su un tema dibattuto: quello dei limiti del diritto di critica di un dirigente nei confronti della proprietà e dei consiglieri di amministrazione, e della conseguente legittimità del licenziamento intimato per ritenuto superamento di tali limiti.
Il fatto. Il caso affrontato dalla sentenza riguarda il licenziamento di un direttore generale assunto il 26 Marzo 2013 e licenziato poco più di 5 mesi dopo, il 10 agosto 2013.

Leggi l’intero articolo qui!

0

Related Posts

Eppur si muove

di Jacopo Moretti - Private, giugno 2022 Quando si reclutano nuovi relationship manager, è frequente imbattersi in patti di non concorrenza e di stabilità, "croce e delizia" per il settore…
Read more

Conflitto di interessi, contratti…

di Vittorio Provera - ItaliaOggi, 20/06/2022 KO l'accordo concluso dall'amministratore in conflitto di interessi. Il contratto concluso dall'Amministratore delegato di una Società per azioni con altra società di cui era…
Read more