Revoca dell’ordine di reintegrazione e restituzione degli importi versati dall’azienda al lavoratore

collegato lavoro

Il Sole24Ore – Diritto24: 03/09/2019 

Commento a cura dell’avv. Marina Olgiati – Trifirò & Partners Avvocati

Trib. Brescia, 30 luglio 2019, n. 524

Devono essere restituite le somme percepite dal dipendente in esecuzione di un provvedimento di reintegrazione, successivamente revocato, a cui l’azienda ha dato solo formale esecuzione.

Questa la decisione del Tribunale di Brescia, che, confermando un licenziamento e revocando l’ordinanza che ne aveva, invece, dichiarata l’illegittimità, ha respinto, altresì, la domanda riconvenzionale proposta nella fase di opposizione, rito Fornero, da una lavoratrice, la quale aveva chiesto di accertare la non ripetibilità degli importi ad essa versati dall’azienda, che l’aveva reintegrata solo formalmente nel posto di lavoro.

Continua a leggere l’intero articolo qui

0

Articoli Correlati

Decreto Rilancio: facciamo il…

di Marina Olgiati e Francesco Torniamenti, Trifirò & Partners Avvocati L'articolo 80 del Decreto Legge n. 34, in vigore dal 19 maggio 2020 (cd. "Decreto Rilancio"), ha modificato l'art. 46…
Leggi ancora

Decreto Rilancio. Ancora deroghe…

di Anna Maria Corna partner Studio Trifirò & Partners A seguito della entrata in vigore della legge n. 27/2020 di conversione, con modifiche, del D.L. n. 18 del 17/2/2020, si…
Leggi ancora

La responsabilità del datore…

A cura di Tommaso Targa e Leonardo Calella (Trifirò & Partners Avvocati) Con la circolare n. 22 del 20 maggio 2020, l'Inail è intervenuto (per la seconda volta in poco tempo)…
Leggi ancora