Part-Time, violazione delle clausole flessibili e risarcimento simbolico del danno

part time violazione

L’avvocato Tommaso Targa commenta una sentenza molto rilevante per il principio che stabilisce. Una lavoratrice con orario di lavoro part-time e mansioni di maschera, cassiera e barista presso un cinema multisala ha richiesto un indennizzo al datore di lavoro sostenendo di essere stata costretta a lavorare al di fuori dell’orario pattuito violando la disciplina di legge e del CCNL applicabile.

0

Related Posts

Licenziabile la lavoratrice madre…

La Corte d'Appello di Venezia, con una recentissima sentenza ed in riforma di quella di primo grado, ha ritenuto legittimo il licenziamento di una lavoratrice madre, stante, da un lato,…
Read more

Superamento periodo di comporto…

Il caso in esame ha ad oggetto un licenziamento per superamento del periodo di comporto. Il numero dei giorni di assenza sono pacifici, ma il lavoratore ha lamentato la computabilità…
Read more

Nuove applicazioni per i…

Lo smart working si è palesato come una rivoluzione nelle modalità di esecuzione e di gestione del rapporto di lavoro.
Read more