Il potenziale dello smart working passa dagli accordi individuali

cresce il peso della consulenza

di Salvatore Trifirò – Il Sole 24 Ore, 01/09/2020

Mentre negli anni 80 in Italia con alcuni intraprendenti imprenditori veniva data vita a forme di lavoro autonomo cosiddette atipiche (quelle dei pony express e delle vendite porta a porta), sulla stessa scia si concretizzava in Olanda negli anni 90 il “concept” dello smart working come nuovo modello di organizzazione del lavoro che veniva adottato anche in altri Paesi del Nord Europa e in Australia.

Leggi l’intero articolo qui!

0

Articoli Correlati

Il distacco transfrontaliero dei…

di Enrico Vella – Trifirò & Partners Avvocati Nella Gazzetta Ufficiale n. 229 del 15 settembre 2020 è stato pubblicato il decreto legislativo n. 122 del 15 settembre 2020 che…
Leggi ancora

Il voto dei creditori…

di Francesco Autelitano, Partner, Trifirò & Partners 1. Voto e volontà negoziale del ceto creditorio L’approvazione della proposta del debitore, da parte del ceto creditorio, costituisce uno dei momenti salienti,…
Leggi ancora