Sottrarre dati dal PC aziendale comporta licenziamento

cresce il peso della consulenza

di Marina Olgiati e Francesco Torniamenti – Il Sole 24 Ore, 20/11/2021

I dati contenuti nel pc aziendale in dotazione al dipendente e utilizzati per lo svolgimento dell’attività lavorativa sono patrimonio aziendale. Pertanto, il dipendente che cancelli o manipoli o trasferisca all’esterno tali dati attua una condotta disciplinarmente rilevante, commette illecito civile e penale e può essere tenuto al risarcimento dei danni.

Leggi l’intero articolo qui!

0

Related Posts

Il permesso di controllare

di Marina Tona - Diritto del Lavoro, Forbes, 22/11/2022 Il permesso di controllare A settembre la Suprema Corte ha ritenuto legittimo il licenziamento di un lavoratore che aveva richiesto e…
Read more

Forti divergenze sul lavoro…

di Federico Manfredi - Diritto del Lavoro, il Sole 24 Ore, 15/11/2022 Forti divergenze sul lavoro non integrano straining del dipendente La Suprema Corte pone un ulteriore tassello interpretativo, coerente…
Read more

Preliminare, uscire è costoso

di Vittorio Provera - Diritto del Lavoro, Italia Oggi, 14/11/2022 Preliminare, uscire è costoso Il promittente venditore paga la caparra e il lucro cessante Leggi l’intero articolo qui!
Read more