Anche quando le parti collettive lo chiamano “ipotesi di accordo”, è un accordo sindacale a tutti gli effetti

Indennità tutele crescenti

Diritto 24 – Il Sole 24 Ore: 24/10/2018
Anche quando le parti collettive lo chiamano “ipotesi di accordo”, è un accordo sindacale a tutti gli effetti

Commento a cura degli avv. Vittorio Provera e Andrea Beretta

“Alcuni dipendenti avevano convenuto in giudizio una Società, rivendicando il diritto ad un premio retributivo consolidato nella misura del 100%, nonostante questo fosse stato decurtato, per gli assunti dopo una certa data (quali erano i dipendenti in questione), in seguito alla stipulazione di tre intese sindacali. Più precisamente, i ricorrenti sostenevano che solo l’ultima delle tre intese fosse effettivamente vincolante e non le prime due, in quanto formalmente denominate “ipotesi di accordo”. 

A fronte di tale asserzione ed in considerazione che gli interessati sarebbero stati assunti precedentemente alla data di stipulazione della predetta terza intesa, gli stessi non avrebbero dovuto subire decurtazione alcuna del premio.”

 

Continua a leggere l’articolo >>

0

Articoli Correlati

DOLO DELL’ASSICURATORE: QUANDO LA…

Diritto 24 - Il Sole 24 Ore: 15/04/2019 Commento a cura dell'avv. Bonaventura Minutolo e Francesco Torniamenti, Studio Trifirò & partner avvocati  Trib. Milano 13 marzo 2019 Il dolo dell'assicuratore non…
Leggi ancora

Un caso di applicazione…

Diritto 24 - Il Sole 24 Ore: 10/04/2019 A cura dell'avv. Tommaso Targa - Trifirò & Partners Avvocati Trib. Napoli sentenza 26 febbraio 2019 n. 1366 La sentenza in commento ha…
Leggi ancora

Licenziamento per giusta causa…

Diritto 24 - Il Sole 24 Ore: 09/04/2019 A cura dell'avv. Tommaso Targa - Trifirò & Partners Avvocati Con la sentenza in commento, la Suprema Corte ha affrontato nuovamente il tema…
Leggi ancora