Creditori sociali, tutela debole – Srls sottocapitalizzata, socio e manager non rispondono

Debiti

ItaliaOggi:  03/02/2020

Di Vittorio Provera – Trifirò & Partners Avvocati

Il socio e amministratore di srls non risponde per la sottocapitalizzazione della società. Il tribunale di Milano, con sentenza n. 11105 del 3 dicembre 2019, ha respinto le domande formulate da un creditore sociale verso il socio e amministratore di una srl semplificata, con capitale sociale di 2.000 euro, per pretesa responsabilità correlata alla manifesta sottocapitalizzazione della società, con impossibilità della stessa di adempiere agli obblighi contrattuali.

Continua a leggere l’intero articolo qui

0

Articoli Correlati

Il distacco transfrontaliero dei…

di Enrico Vella – Trifirò & Partners Avvocati Nella Gazzetta Ufficiale n. 229 del 15 settembre 2020 è stato pubblicato il decreto legislativo n. 122 del 15 settembre 2020 che…
Leggi ancora

Il voto dei creditori…

di Francesco Autelitano, Partner, Trifirò & Partners 1. Voto e volontà negoziale del ceto creditorio L’approvazione della proposta del debitore, da parte del ceto creditorio, costituisce uno dei momenti salienti,…
Leggi ancora

Il potenziale dello smart…

di Salvatore Trifirò - Il Sole 24 Ore, 01/09/2020 Mentre negli anni 80 in Italia con alcuni intraprendenti imprenditori veniva data vita a forme di lavoro autonomo cosiddette atipiche (quelle…
Leggi ancora