Emergenza sanitaria e crisi economica: le deroghe temporanee al codice civile del D.L. 23/20 per favorire il finanziamento e la continuità delle imprese

collegato lavoro

a cura dell’avv. Francesco Cristiano – Trifirò e Partners Avvocati

Il decreto legge n. 23 dell’8 aprile 2020 ha introdotto misure finalizzate a dotare le imprese italiane di liquidità per affrontare la crisi economica indotta dall’emergenza sanitaria.

Oltre ad avere agito attraverso la leva finanziaria (prevedendo, in particolare, garanzie pubbliche a presidio di finanziamenti alle imprese erogate da istituti di credito) ed attraverso la leva fiscale (sospendendo i termini di alcuni versamenti tributari e contributivi previsti per i mesi di aprile 2020 e maggio 2020), il Governo è altresì intervenuto sull’assetto normativo delle società di capitali, sospendendo temporaneamente, sino al 31 dicembre 2020, l’applicazione di alcune disposizioni del codice civile.

Leggi l’intero articolo qui!

0

Related Posts

Politiche di remunerazione nelle…

di Francesco Autelitano - Dirittobancario.it, 04/01/2022 1. Ragioni dell’Aggiornamento della Circolare n. 285/2013 e principali novità In data 4 dicembre 2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 37° Aggiornamento…
Read more

Smart working oltre la…

di Stefano Trifirò - L'Economia, 6/12/2021 "Nel lockdown le aziende per far fronte all'emergenza sanitaria hanno dovuto improvvisare nuove forme di lavoro, come quello agile. Ma è anche scaturito un…
Read more

Compensi, vertici srl all’asciutto

di Vittorio Provera - ItaliaOggi, 24/11/2021 Tra l'amministratore di srl e la società sussiste un rapporto di immedesimazione organica, tuttavia il diritto al compenso ha una sua connotazione autonoma, con…
Read more