L’inefficacia del licenziamento in caso di codatorialità del rapporto di lavoro

collegato lavoro

Diritto 24 – Il Sole 24 Ore: 16/01/2019
L’inefficacia del licenziamento in caso di codatorialità del rapporto di lavoro

Commento a cura dell’avv. Antonio Cazzella

“Con la recente sentenza n. 267 del 9 gennaio 2019 la Corte di Cassazione ha confermato la pronuncia della Corte di merito, che aveva accertato l’inefficacia del licenziamento intimato ad un lavoratore, il quale aveva svolto la prestazione lavorativa, indistintamente, in favore di società facenti parte del medesimo gruppo.

La Suprema Corte, ripercorrendo l’evoluzione giurisprudenziale in materia di codatorialità del rapporto di lavoro, ha ricordato che l’iniziale approccio aveva “valorizzato” la frammentazione fraudolenta di imprese, in quanto finalizzata all’elusione di norme imperative (ad esempio, in relazione al requisito dimensionale per l’applicazione della tutela c.d. “reale” ovvero all’ampiezza dell’obbligo di repechage), dando rilievo “all’impresa unica sottostante al gruppo

 

Continua a leggere l’articolo >>

0

Articoli Correlati

Il temporary management

a cura dell’avv. Tommaso Targa – Trifirò & Partners Avvocati Cosa si intende per temporary management? Di solito, con questa espressione, ci si riferisce alla assegnazione ad un manager di comprovata…
Leggi ancora

La nozione di insubordinazione…

Commento a cura dell'avv. Antonio Cazzella – Trifirò & Partners Avvocati La recente sentenza n. 13411 del 1° luglio 2020, pronunciata dalla Corte di Cassazione in una fattispecie di licenziamento disciplinare,…
Leggi ancora

Le novità introdotte dalla…

Luca Peron e Diego Meucci – Trifirò & Partners Avvocati È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 180 del 18 luglio 2020, la Legge 17 luglio 2020, n. 77, con la…
Leggi ancora