Ancora due provvedimenti d’urgenza sul diritto allo svolgimento delle mansioni in smart working durante l’emergenza Covid

collegato lavoro

Commento alle ordinanze ex art. 700 cod. proc. civ. Tribunale di Roma del 20 giugno 2020 e Tribunale di Mantova del 24 giugno 2020

A cura di Tommaso Targa – Trifirò & Partners Avvocati

Entrambe le ordinanze in commento sono state rese nell’ambito di rispettivi procedimenti d’urgenza, avviati da lavoratori che rivendicavano il proprio diritto di svolgere le mansioni in modalità di lavoro agile (smart working) fino alla fine del periodo di emergenza sanitaria. E, in ciascun caso, i ricorrenti richiamavano la normativa speciale di cui all’art. 67 del d.lgs. n. 18/2020 (c.d. “Decreto Cura Italia“) e art. 90 del d.lgs. n. 34/2020 (c.d. “Decreto Rilancio“).

Leggi l’intero articolo qui!

0

Related Posts

Sulla invocata risoluzione per…

di Tommaso Targa e Enrico Vella - NT+ Diritto, 15/06/2022 Nell'ambito di un rapporto di lavoro ormai logoro, una lavoratrice è rimasta assente ingiustificata per oltre sei mesi, dopo la…
Read more

Legittimo e proporzionato il…

di Federico Manfredi - Guida al Lavoro, 29/06/2022 La Cassazione ha ritenuto il licenziamento proporzionato alla gravità dei complessivi fatti addebitati, in  quanto la contestualizzazione della vicenda non legittimava la…
Read more

Eppur si muove

di Jacopo Moretti - Private, giugno 2022 Quando si reclutano nuovi relationship manager, è frequente imbattersi in patti di non concorrenza e di stabilità, "croce e delizia" per il settore…
Read more