Ancora due provvedimenti d’urgenza sul diritto allo svolgimento delle mansioni in smart working durante l’emergenza Covid

collegato lavoro

Commento alle ordinanze ex art. 700 cod. proc. civ. Tribunale di Roma del 20 giugno 2020 e Tribunale di Mantova del 24 giugno 2020

A cura di Tommaso Targa – Trifirò & Partners Avvocati

Entrambe le ordinanze in commento sono state rese nell’ambito di rispettivi procedimenti d’urgenza, avviati da lavoratori che rivendicavano il proprio diritto di svolgere le mansioni in modalità di lavoro agile (smart working) fino alla fine del periodo di emergenza sanitaria. E, in ciascun caso, i ricorrenti richiamavano la normativa speciale di cui all’art. 67 del d.lgs. n. 18/2020 (c.d. “Decreto Cura Italia“) e art. 90 del d.lgs. n. 34/2020 (c.d. “Decreto Rilancio“).

Leggi l’intero articolo qui!

0

Related Posts

Politiche di remunerazione nelle…

di Francesco Autelitano - Dirittobancario.it, 04/01/2022 1. Ragioni dell’Aggiornamento della Circolare n. 285/2013 e principali novità In data 4 dicembre 2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 37° Aggiornamento…
Read more

Smart working oltre la…

di Stefano Trifirò - L'Economia, 6/12/2021 "Nel lockdown le aziende per far fronte all'emergenza sanitaria hanno dovuto improvvisare nuove forme di lavoro, come quello agile. Ma è anche scaturito un…
Read more

Compensi, vertici srl all’asciutto

di Vittorio Provera - ItaliaOggi, 24/11/2021 Tra l'amministratore di srl e la società sussiste un rapporto di immedesimazione organica, tuttavia il diritto al compenso ha una sua connotazione autonoma, con…
Read more