Controlli informatici sul lavoro leciti

Debiti

a cura dell’Avv. Vittorio Provera, Trifirò & Partners Avvocati – ItaliaOggi, 24 novembre 2020

Sono leciti e al di fuori dei divieti dell’art 4 dello statuto dei lavoratori, i controlli informatici sul lavoro finalizzati ad accertare comportamenti costituenti lesione dell’immagine aziendale e, astrattamente, reato; lo ha statuito la Suprema Corte con la recente sentenza n. 25977  del 16/11/2020. La vicenda trae origine da un licenziamento per giusta causa di un impiegato, a fronte di epiteti ingiuriosi e molestie nei confronti di colleghe di lavoro, nonché per avere effettuato un accesso non autorizzato sul c/c del marito di una di queste.

Leggi l’intero articolo qui!

0

Articoli Correlati

Jobs Act: quando l’utopia…

a cura dell'Avv. Salvatore Trifirò Il bel libro di Stefano Giubboni già nel titolo - “Anni difficili. I licenziamenti in Italia in tempi di crisi” - ci riporta in un…
Leggi ancora

Dichiarazione di fallimento di…

di Francesco Autelitano, Partner, Trifirò & Partners Avvocati 1. La questione di massima di particolare importanza Con ordinanza del 31 marzo 2021, n. 8919, la Prima Sezione della Corte di…
Leggi ancora

Sanzionabile chi si rifiuta…

di Luigi Ferrarella - Corriere della Sera, 6/04/2021 La Cassazione allarga la possibilità per i datori di lavoro di chiedere ai dipendenti di lavorare nei festivi infrasettimanali, e di sanzionare…
Leggi ancora