Controlli informatici sul lavoro leciti

Debiti

a cura dell’Avv. Vittorio Provera, Trifirò & Partners Avvocati – ItaliaOggi, 24 novembre 2020

Sono leciti e al di fuori dei divieti dell’art 4 dello statuto dei lavoratori, i controlli informatici sul lavoro finalizzati ad accertare comportamenti costituenti lesione dell’immagine aziendale e, astrattamente, reato; lo ha statuito la Suprema Corte con la recente sentenza n. 25977  del 16/11/2020. La vicenda trae origine da un licenziamento per giusta causa di un impiegato, a fronte di epiteti ingiuriosi e molestie nei confronti di colleghe di lavoro, nonché per avere effettuato un accesso non autorizzato sul c/c del marito di una di queste.

Leggi l’intero articolo qui!

0

Articoli Correlati

Concordato preventivo inammissibile o…

di Francesco Autelitano, Partner, Trifirò & Partners Avvocati 1. La questione di massima di particolare importanza. Con ordinanza del 23 aprile 2021, n. 10885, la Prima Sezione della Corte di…
Leggi ancora

Jobs Act: quando l’utopia…

a cura dell'Avv. Salvatore Trifirò Il bel libro di Stefano Giubboni già nel titolo - “Anni difficili. I licenziamenti in Italia in tempi di crisi” - ci riporta in un…
Leggi ancora

Dichiarazione di fallimento di…

di Francesco Autelitano, Partner, Trifirò & Partners Avvocati 1. La questione di massima di particolare importanza Con ordinanza del 31 marzo 2021, n. 8919, la Prima Sezione della Corte di…
Leggi ancora